Come separare facilmente il magnete

Le tecniche più semplici per separare i tuoi magneti al neodimio.

Se usi magneti al neodimio, come fanno molti di noi, probabilmente sei consapevole della loro forza. I magneti sono abbastanza potenti e se usati in modo errato possono essere pericolosi. Tuttavia, se sei una persona che ha utilizzato più magneti per uno scopo particolare, potresti riscontrare un piccolo problema.

Hai mai avuto i tuoi magneti incollati insieme? Se lo hai, allora saprai che può essere difficile separarsi. Molti presumono che semplicemente tirando con le dita possano separare una serie di magneti. Questo, però, si rivela spesso tutt'altro che vero!

Un magnete può essere un incubo da separare se non si pianifica di conseguenza.

I magneti piccoli sono facili da separare?

Non proprio no. Si potrebbe presumere che siano solo i magneti più grandi a rimanere incastrati, ma può succedere anche con i magneti più piccoli. Il motivo è che la dimensione del magnete ha un impatto minore rispetto alla forza effettiva di un magnete.

Potresti prendere due magneti molto grandi e deboli e scoprire che puoi separarli facilmente con le dita. Prendi due minuscoli magneti con un grande livello di potenza, però, e potresti scoprire che sono quasi impossibili da separare con le dita.

La forza di un magnete è determinata da molto più della sua grandezza. Se assumi che i magneti più grandi equivalgono a più potenza, potresti subire uno shock quando scopri che i tuoi magneti sono bloccati insieme.

Per aiutarti a evitare quel particolare problema, abbiamo messo insieme una guida facile da seguire su come separare il magnete.

grande magnete separato

Le dimensioni del magnete contano davvero

Se stai cercando di separarti magneti più piccoli – qualcosa con un massimo di circa 5 libbre di forza – allora dovresti scoprire che si sfaldano con relativa facilità. Il più delle volte questi non dovrebbero resistere troppo l'un l'altro e quindi dovrebbero essere in grado di separarsi semplicemente usando la tecnica di scorrimento che abbiamo elencato di seguito.

Tuttavia, per coloro che hanno a che fare con un magnete di medie dimensioni - qualcosa fino a circa 11 libbre di forza di trazione - dovresti concentrarti molto sull'uso di un separatore. Consigliamo vivamente di mantenere, se possibile, una sorta di separatore come indicato di seguito. Questa piccola rondella o distanziatore farà in modo che non ti imbatterai negli stessi problemi che ti aspetteresti quando separi i magneti.

Una gamma più elevata di forza di attrazione significa che devi sempre fare attenzione quando rimuovi i magneti. Scattare insieme può diventare molto doloroso e, con magneti più potenti, potrebbe causare lesioni fisiche.

Tutto ciò che supera le 12-25 libbre e oltre, tuttavia, deve essere curato con eccessiva precisione. Perché la maggior parte di loro sono grandi magneti con forze di trazione molto elevate. Dovresti assicurarti di aver bisogno di usare qualcosa per incastrare i magneti, come spiegheremo nelle prossime sezioni. Dovresti sempre assicurarti di allontanare i magneti il ​​più possibile prima di provare a rimuoverli con le mani. Potere di attrazione del magnete più grande dovrebbe anche essere smontato usando un divisore magnetico, se ne hai uno.

Iniziare con il magnete separatore

Quindi, la prima cosa che dovresti probabilmente guardare quando vuoi separare un magnete è abituarti alle basi. Qualsiasi magnete che desideri rimuovere dovrebbe essere scivolò non tirato. Molte persone cercano di usare tutta la loro forza fisica per separare i due magneti. Fallo, però, e corri semplicemente il rischio di farti del male. Con due magneti – magneti particolarmente potenti come i magneti al neodimio – attaccati insieme, non sei in grado di separarli.

Occorre invece utilizzare una tecnica di scorrimento che cercheremo di spiegare di seguito. Questo dovrebbe rendere molto più facile per te essere in grado di dividere i magneti in futuro.

diapositiva manget

Far scivolare i magneti l'uno dall'altro

Quindi, il modo migliore per assicurarti di riuscire a separare i magneti è abbastanza semplice: dovresti far scorrere i magneti per liberarli. Facendo scorrere un magnete l'uno sull'altro è molto più facile far allentare la connessione magnetica e quindi è più facile separare effettivamente detti magneti in primo luogo.

Cerca di tenerlo a mente, poiché molte persone scopriranno che spingere un magnete e farlo scorrere da solo è molto più facile che provare a tirare. Come mai? Perché la forza del magnete è gestita e determinata dalla loro forza di attrazione. Se un magnete può essere separato, non è molto forte. I movimenti del magnete sono facilitati da grandi multipli se si spinge semplicemente il magnete nell'altro magnete e poi lo si fa scorrere.

I magneti più piccoli dovrebbero scivolare via con relativa facilità, anche se non sei in grado di inserire una sorta di distanziatore per separare i magneti. Tuttavia, per magneti più grandi potrebbe essere necessario spingere verso il basso e quindi far scorrere il magnete con entrambe le mani!

spazio per separare

Vuoi separare facilmente il magnete? crea un divario!

Uno dei problemi più comuni quando si impara a separare i magneti è quello di formare il bordo di cui si ha bisogno. I magneti di una forza particolarmente elevata avranno spesso bisogno che tu produca una qualche forma di spazio e leva per aprirli. Puoi farlo usando qualcosa come il bordo di un tavolo: assicurati solo che sia una superficie non metallica, ovviamente.

Per fare ciò, devi prendere entrambi i magneti e guardare il punto in cui entrambi i magneti si uniscono sul tavolo. Quindi, è necessario assicurarsi che siano accuratamente e strettamente separati. In questo modo, ti sarà molto più facile creare lo spazio lentamente, ma sicuramente dovrai dividere i magneti o inserire un piccolo separatore per tenerli separati.

Assicurati che quando i magneti cedono, ti separi rapidamente, poiché potrebbero riconnettersi rapidamente. Ciò potrebbe causare l'inceppamento delle dita, causando dolore e disagio non necessari.

Creare un cuneo

In alcuni casi, potresti scoprire che due magneti sono semplicemente troppo forti per essere separati usando i mezzi convenzionali che abbiamo spiegato sopra. Se ti trovi in ​​quella posizione, potresti dover utilizzare alcuni strumenti per dividerli.

Il posto migliore per iniziare con questo in mente sarebbe usare un cuneo che potrebbe separarli. Ti consigliamo di utilizzare qualcosa come un cuneo di legno che potrebbe essere posizionato nel mezzo e utilizzato come mezzo per forzare uno spazio. Questi cunei, tuttavia, potrebbero richiedere la forza di più di una persona per assicurarti di poter creare lo spazio per separare i tuoi magneti.

Dovresti quindi sempre assicurarti di utilizzare i cunei con l'aiuto di qualcun altro. La forza dei magneti significa che potresti facilmente spezzare o schiacciare le dita/mani se non stai attento. Avendo due persone, puoi quindi concentrarti sul fare leva sui magneti, lasciando cadere le dita solo quando è assolutamente necessario.

Dovresti indossare guanti e dovresti indossare anche occhiali di sicurezza per gli occhi, poiché i magneti possono essere sorprendentemente facili da staccare e rompere. Se i magneti si ricollegano durante il processo di rimozione, una parte del magnete potrebbe staccarsi e diventare come una scheggia, quindi è essenziale proteggere sia gli occhi che le mani.

Conservare i magneti

Se stai usando magneti potenti quanto i magneti al neodimio, probabilmente dovresti cercare di utilizzare i sider di archiviazione che ti vengono forniti. La maggior parte dei magneti al neodimio viene fornita con un piccolo pezzo di carta o plastica che viene tenuto tra i magneti. Se tieni questo pezzo di carta, puoi facilmente riporre i magneti insieme, ma non uno sopra l'altro. Mantenendo quel piccolo foglio di plastica/carta in mezzo, rendi molto più facile che i magneti rimangano separati l'uno dall'altro.

Tuttavia, questi piccoli distanziatori dovrebbero sempre essere determinati dallo spessore del magnete. Un magnete molto forte potrebbe ancora connettersi facilmente a qualcosa anche se è separato da un pezzo di carta o una carta sottile. Più forte è il magnete, più spesso e forte deve essere l'elemento distanziatore. Naturalmente non è possibile utilizzare distanziali metallici; qualcosa di carta pesante e/o plastica è la scelta giusta.

Conclusione

Come puoi vedere, imparare a separare i magneti può essere un'esperienza sorprendentemente impegnativa. Se ti attieni ai passaggi precedenti, tuttavia, dovrebbe essere molto più facile farlo in sicurezza. Ciò significa che puoi evitare il rischio che le tue dita si impiglino, ecc.

Questo è un modo molto utile per assicurarti di poter dividere facilmente quei magneti senza preoccuparti di te stesso o della tua salute. I suggerimenti di cui sopra dovrebbero assicurarti di poter rimuovere in modo sicuro e semplice un magnete l'uno dall'altro; hai solo bisogno di un po' di tempo e pazienza per ottenere l'angolo di separazione giusto. Buona fortuna e stai al sicuro!